Cerca
Appuntamenti
Non ci sono eventi al momento.
Newsletter
Informatore parrocchiale
Novità
La voce del Parroco
Oratorio


Ricevi HTML?
Registrazione effettuata con successo

Home Page | Adorazioni | Battesimo di Gesù

Battesimo di Gesù

E DIAMOGLI UN PO’ DI SODDISFAZIONE

 novgorod1.jpg

Battesimo Ambr. A2

 “Cristo non volle essere battezzato per essere santificato dalle acque, ma per santificarle lui stesso di modo che fosse Lui a purificare quelle acque che toccava. Rese così pura la fonte perché la grazia del lavacro battesimale fosse distribuita in seguito ai popoli futuri.” (S. Massimo da Torino, un vescovo dei primi secoli)

…E questa grazia di cui ci parla s. Massimo, un giorno è stata effusa su di noi, anche su di te, e siamo diventati figli di Dio. A proposito, ti ricordi la data del tuo Battesimo?

Da allora sei diventato figlio e oggi sei qui proprio come figlio per parlare con il Padre ma soprattutto per verificare di fronte al suo Figlio nel quale il Padre si “compiace”, la tua somiglianza con Lui così da essere anche tu “consolazione, compiacimento” del Padre.

È  proprio Gesù il nostro modello, è a Lui che dobbiamo guardare per vivere fino in fondo la nostra vocazione ad essere figli di Dio.

Allora, che cosa fa piacere al Padre? Certamente il fare la sua volontà, “adempiere ogni giustizia”, ma qual è la sua volontà? Amare Dio e amare i fratelli, vivere la misericordia di cui ci parla la prima lettura del Profeta Isaia, portare la gioia, la pace, la giustizia, distruggere tutti i muri di separazione tra gli uomini, stare dalla parte dei poveri, dei lontani, dei peccatori, per portare loro la buona notizia di un Dio che ci ama ed edificare un tempio santo e diventare dimora di Dio:  questo è quello che piace al Padre.

E allora mi domando, mi comporto così, da Figlio?

Sono capace di condividere i problemi, i dolori, le solitudini di chi mi sta intorno o penso solo a me stesso, ai miei problemi, alle mie ansie…

Sono capace di portare gioia, serenità, pace, giustizia intorno a me o sono invece causa di sofferenza, di divisione, di ingiustizie…

Di chi sono figlio? Di Dio, del mio egoismo o del Maligno?

Ricorda che un giorno con il Battesimo ti è stata data la forza e la potenza dello Spirito di Cristo, sta a te lasciarti guidare dallo Spirito e anche se qualche volta lo hai dimenticato, questa forza non viene meno, hai sempre la possibilità di fare ritorno, ogni giorno, alla casa del Padre. La confessione è uno strumento indispensabile nel nostro cammino di figli … troppe volte … prodighi. Proprio con la confessione rinnoviamo ogni volta la Grazia del Battesimo e l’immagine del Figlio. Perché allora non dare una bella soddisfazione al Padre e fargli piacere, in fondo Lui non aspetta altro che il momento per dirti con gioia “ecco il mio figlio nel quale mi sono compiaciuto!” Facciamolo contento allora, comportiamoci da figli! E naturalmente chiediamo ancora una volta l’aiuto a Gesù…

                                                                                                Don Mario

 

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 10 Gennaio 2014 20:53 )