Cerca
Appuntamenti
Non ci sono eventi al momento.
Newsletter
Informatore parrocchiale
Novità
La voce del Parroco
Oratorio


Ricevi HTML?
Registrazione effettuata con successo

Home Page | Adorazioni | L' esame di fine anno

L' esame di fine anno

 

                                             Cristo Re Ambr. C

L’ESAME DI FINE ANNO

 

terza_prova.jpg

Ricordi il Vangelo di domenica scorsa?

Parla della venuta di Gesù alla fine dei tempi, cioè alla fine del mondo, quando verrà e davanti a Lui sfileranno tutti gli uomini come un gregge e Lui, come un pastore, dividerà le pecore dalle capre, i buoni dai cattivi.

Tutto questo succederà alla fine del mondo ma prima ancora avverrà alla fine della nostra vita, andremo da Lui ed Egli ci giudicherà.

Questa, per noi cristiani, è l’ultima settimana dell’anno liturgico, siamo alla fine, e allora potremmo approfittarne per fare un po’ un bilancio di quest’anno passato, per esaminare un po’ il nostro comportamento e prepararci al grande esame finale.

Se ci pensiamo bene, siamo proprio fortunati perché, al contrario degli esami di scuola, noi già sappiamo le domande dell’esame finale che il Signore ci farà e quindi possiamo prepararci per rispondere bene.

In quel giorno il Signore ci chiederà:

Avevo fame e tu…….?

Avevo sete e tu………?

Ero forestiero, extracomunitario e tu…….?

Ero nudo, povero, senza chi mi difendesse e tu…….?

Ero malato, handicappato, in ospedale e tu………..?

Ero in carcere e tu………..?

Ero senza casa, senza famiglia, senza lavoro e tu……..?

Prova a riprendere queste domande e innanzi tutto a dare un volto, un nome a Gesù affamato, malato, forestiero…… è impossibile non accorgersi che anche oggi, qui, nel nostro quartiere, intorno a noi, Gesù soffre nella carne del nostro prossimo….

E tu, come mai non lo sai o non lo vuoi riconoscere?

E se riesci a riconoscerlo, cosa hai fatto per Lui in quest’anno trascorso, nella tua vita, fino ad oggi……?

Ti accorgerai che è difficile amare sul serio come Lui ci insegna, abbiamo bisogno del suo aiuto, di imparare da Lui, dobbiamo stare un po’ più vicini a Lui ….. ma anche essere più generosi, meno calcolatori e spenderci con più coraggio per i fratelli, e soprattutto non prendere la preghiera come qualcosa che ci mette a posto la coscienza credendo di essere già bravi solo perché siamo andati a Messa la Domenica o addirittura super bravi perché veniamo anche all’adorazione del Lunedì.

La preghiera, la Messa, l’adorazione, devono essere momenti forti per darti la carica per vivere come Lui, per scoprirlo nei fratelli, per donarti con generosità.

Stare con Lui in Chiesa deve darti la gioia per continuare a stare con Lui nel mondo.

In chiesa, si entra per amare Gesù nel tabernacolo e si esce per amare Gesù nei fratelli.

Chiedi allora a Gesù che ti aiuti a prepararti bene all’esame, quello più importante della vita e a cominciare a mettere in atto qualche gesto concreto di amore.

                                                                                                   Don Mario 

Ultimo aggiornamento ( Sabato 09 Novembre 2013 09:59 )