Cerca
Appuntamenti
Non ci sono eventi al momento.
Newsletter
Informatore parrocchiale
Novità
La voce del Parroco
Oratorio


Ricevi HTML?
Registrazione effettuata con successo

Home Page | Adorazioni | Sfogliando l' album

Sfogliando l' album

 

 

SFOGLIANDO L’ALBUM

IMG_8508.jpg 

Qualche volta ti sarà capitato di sfogliare l’album delle foto di un matrimonio o di partecipare a un pranzo di nozze: una esperienza molto bella tanto che tutte le volte che ci ripensi e vedi quelle immagini, rivivi in fondo al cuore la gioia di quel giorno speciale: l’amicizia, l’allegria, i cibi gustosi, il vino abbondante e la felicità sul volto degli sposi e degli invitati….

Si ritorna volentieri a quei momenti, per gli sposi, magari con un pizzico di nostalgia perché la vita non è sempre una festa e, come si dice: “capita che il miele finisce e rimane… la luna.”  Comunque, è bello ripensare con la mente e con il cuore per rivivere quei momenti di gioia.

Anche adesso, sei qui come per sfogliare l’album della festa di nozze del Figlio del Re della parabola di ieri, questo momento di adorazione è strettamente collegato con il “pranzo di nozze della domenica”, vuole essere un momento speciale  di contemplazione per rinnovare la gioia di quel giorno, per incrociare ancora lo sguardo amoroso del Signore che passa tra gli invitati alle nozze, per ricordare il suo cibo delizioso e il suo vino buono.

Anche domenica, il Signore, come il Re della parabola evangelica, ti ha invitato alla festa, ti ha chiamato per nome…. e tu?

Come hai risposto?

Prova un po’ a elencare tutti i motivi per cui tu vai a Messa la domenica…

Ne hai trovato almeno qualcuno? Ti sembrano tutti validi?

È per te una gioia partecipare alla Messa o solo un abitudine? 

Forse tante volte anche noi siamo come quell’invitato senza l’abito!

Quell’invitato rappresenta tutti coloro che pur rispondendo alla chiamata del Signore non vogliono lasciarsi cambiare dal suo amore, tengono gli “abiti” vecchi, le vecchie “abitudini”, non si lasciano “rivestire di Cristo” e così rimangono muti, non hanno nemmeno il coraggio di riconoscersi peccatori.

E tu che abito indossi la domenica?

Rinnova in questo momento di preghiera la gioia di poter stare con il Signore, gusta la sua presenza accanto a te e fatti cambiare dal suo amore così che anche tu, ogni domenica possa dire veramente “Beati gli invitati alla cena del Signore, Signore io non sono degno di partecipare alle tue nozze, ma di soltanto una parola e io sarò salvato”.

                                                                       

                                                                                 Don Mario

 

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 30 Ottobre 2013 21:11 )