Cerca
Appuntamenti
Non ci sono eventi al momento.
Newsletter
Informatore parrocchiale
Novità
La voce del Parroco
Oratorio


Ricevi HTML?
Registrazione effettuata con successo

Home Page | Adorazioni | Alla fonte dell' AMORE

Alla fonte dell' AMORE

V Pasqua Ambr. C

 

ALLA FONTE DELL’AMORE

 Acqua_di_fonte_cristallina_e_pura_a18085276.jpg

“Che vi amiate gli uni gli altri…”. Questo è il comandamento nuovo che il Signore, nella notte in cui fu tradito, diede ai suoi discepoli.

Ma perché dobbiamo amarci?

Non perché siamo bravi, non perché, se ragioniamo un momento, abbiamo capito che è l’unico modo vero, giusto e intelligente di vivere questi quattro giorni della nostra vita in questo mondo, ma perché Lui ci ha amato per primo, perché siamo oggetto continuo di amore da parte del Signore.

Forse però non ci siamo mai resi conto di quanto il Signore ci vuole bene.

Questo momento di silenzio e di adorazione è forse il momento buono per riflettere un po’ sull’amore di Dio per te.

Prova un po’ a pensare e a elencare tutto quanto il Signore ha fatto per te, tutti i segni del suo amore seminati nella tua vita, forse saranno dei nomi e dei volti di persone, delle situazioni, dei doni personali, il suo perdono, la gioia che hai potuto trasmettere ad altri, la vita ricevuta e donata, …. Penso che ognuno di noi non debba sempre chiedere al Signore qualcosa o lamentarsi con lui se le cose non vanno come vorremmo ma che debba almeno qualche volta in vita dire grazie al Signore per il suo amore, perché continua a perdonarci e a proteggerci nel cammino della vita.

Se allora ti accorgi che malgrado tutte le tue lamentele, il Signore ti ama, ti è sempre vicino e anche quando tu ti allontani, ti sta accanto e soffre con te nei momenti del dolore che Lui non vuole ma che anche Lui ha portato con amore, allora come potrai essere cattivo con gli altri, non amare a tua volta i tuoi fratelli?

Il suo amore diventa quindi la fonte del tuo amore e nello stesso tempo diventa l’esempio da imitare.

Guarda allora all’eucaristia, lasciati trasformare dal suo amore e ama anche tu come Lui perché è dall’amore che si distinguono i suoi discepoli. Per amore suo si può arrivare a “mettere tutto in comune…” e a “godere di grande favore” presso gli altri, come ci ricordava la prima lettura descrivendo i segni concreti che accompagnavano la prima comunità di cristiani.

Allora anche tu, diventa luce in questo mondo pieno di buio (come la notte nella quale si immerse Giuda), pieno di guerre, odio, violenza e vendetta.

Lasciati trasformare dalla bontà di questo “pezzo di pane”…

                                                                       

Don Mario

 

In questi giorni, con un gruppetto di ragazzi siamo andati in pellegrinaggio sui luoghi di don Bosco e tra le tante cose ci siamo ricordati di una domanda che don Bosco faceva ai suoi ragazzi: “Se fosti in punto di morte, come vorresti presentarti di fronte a Gesù, che cosa vorresti essere?”. Prova in questo momento di silenzio a rispondere anche tu a questa domanda e, poi… cerca di comportarti di conseguenza.

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 26 Aprile 2013 21:08 )