Cerca
Appuntamenti
Non ci sono eventi al momento.
Newsletter
Informatore parrocchiale
Novità
La voce del Parroco
Oratorio


Ricevi HTML?
Registrazione effettuata con successo

Home Page | Adorazioni | Programma una cura dimagrante

Programma una cura dimagrante

 

V Avv. Amb. C2

 

PROGRAMMA UNA CURA DIMAGRANTE

6351_453340581389809_1153995358_n.jpg 

Guardati un po’ attorno, qui in questa cappella e ti accorgerai che sembra di essere dentro al presepe, tutti guardano verso Gesù, che, come nella capanna, è sulla “mangiatoia”, nell’Eucaristia, si fa nostro cibo.

Siamo qui per Lui, per stare con Lui, per ricevere luce e forza per vivere bene questa settimana e prepararci alla celebrazione del Natale. Ma è proprio vero?  

Se tutta la nostra vita è illuminata dal suo amore, se per noi Gesù è importante, se lo consideriamo davvero un amico, allora non ci può essere posto per le invidie, le gelosie, i confronti, le lotte, le divisioni, la superbia che troppe volte abitano nel cuore dei cristiani.

Giovanni Battista ci ricorda che tutta la nostra vita, le cose belle che facciamo, l’amore che doniamo ai nostri fratelli, ha senso solo se è fatto per Gesù e non per metterci in mostra o per farci dire bravo.

Lui deve aumentare e noi dobbiamo diminuire, dobbiamo ricordarci che tutta la nostra vita deve essere trasparente per far vedere bene Gesù ai nostri fratelli.

L’altra Domenica il vangelo ci ricordava che Gesù ha bisogno di noi per arrivare al cuore degli uomini di oggi, siamo importanti, potremmo anche dire che siamo indispensabili, senza di noi Gesù non può raggiungere nessuno … dobbiamo però ricordarci che non dobbiamo annunciare noi stessi, che pur usando tutte le doti che il Signore ci ha dato per metterle al suo servizio, dobbiamo avere lo stile di Giovanni Battista e prendere l’esempio da lui che, di fronte alle “voci” che parlavano del “successo” del Battesimo che Gesù amministrava, non si lasciò prendere dall’invidia ma disse: “Egli deve crescere, io invece diminuire”.

Pensa un po’ a una cura “dimagrante”  per la tua vita spirituale, troppe volte siamo pieni di noi stessi e poco di Lui…

Il nostro compito, la missione di ogni cristiano è quella di accogliere Gesù nella propria vita e di portarlo ai fratelli, farlo conoscere attraverso il proprio impegno e la propria testimonianza così che tutti possano seguirlo e rendere sempre più bella e santa la loro vita.

Non dobbiamo farci dei discepoli, dobbiamo fare discepoli.

Non dobbiamo essere invidiosi se qualcun altro fa del bene, o pretendere che gli altri ci seguano, noi  dobbiamo soltanto metterci nelle mani del Signore e allora con Maria potremo dire “l’anima mia magnifica il Signore … perché ha fatto grandi cose in me l’Onnipotente…”

Se ci pensi bene, se oggi sei qui davanti a Gesù è perché qualcuno ti ha condotto qui, dandoti questa opportunità, indicandoti la strada … perché allora anche tu non ti impegni a far conoscere questa bella occasione di incontrare Gesù Eucaristia a qualche altro?

Don Mario

 

 

Ultimo aggiornamento ( Domenica 16 Dicembre 2012 07:09 )