Cerca
Appuntamenti
Non ci sono eventi al momento.
Newsletter
Informatore parrocchiale
Novità
La voce del Parroco
Oratorio


Ricevi HTML?
Registrazione effettuata con successo

Home Page | Adorazioni | OCCUPATI SÌ, PREOCCUPATI NO!

OCCUPATI SÌ, PREOCCUPATI NO!

 

Ambr. II dopo Pent.
OCCUPATI SÌ, PREOCCUPATI NO!
 
Il Vangelo di ieri ci ha ricordato ancora una volta che dobbiamo avere fede in Dio perché Lui è un padre buono e ricco di misericordia e sa già ciò di cui abbiamo bisogno per vivere e quindi non dobbiamo preoccuparci per le cose materiali, Lui ci penserà se noi pensiamo a Lui.
Quante volte veniamo in chiesa per versare sul Signore tutte le nostre preoccupazioni, le nostre ansie, i nostri progetti, forse non ci accorgiamo ma pensiamo di essere dei “Padreterni”, chiediamo a Lui di darci la forza di affrontare le situazioni difficili e di risolvere tutti i nostri problemi e non sentendoci “onnipotenti” o meglio sentendoci “impotenti”, ci affidiamo a Lui perché ci aiuti ….. a fare a meno di Lui.
Invece il Vangelo ci ricorda che dobbiamo cercare prima il regno di Dio e la sua giustizia, dovremmo cioè preoccuparci di capire cosa vuole il Signore, quali sono i suoi progetti e cercare di fare di tutto per realizzarli.
In questo momento di silenzio e di adorazione, non stancare il Signore con i tuoi progetti ma chiedi a Lui di farti capire quali sono i suoi.
Non chiedere che ti risolva i problemi ma cerca di capire come puoi tu impegnarti per non crearne agli altri e per cercare di fare le cose giuste.
E’ vero che il Vangelo è esigente ma è anche vero che è possibile realizzarlo, un esempio ce lo ha dato proprio in questi giorni il nostro Vescovo Luigi Padovese, lui si è sempre preoccupate di cercare il regno di Dio e la sua giustizia e il suo sacrificio certamente porterà frutti meravigliosi di pace in quei luoghi.
Mettiti anche tu di fronte al Signore e chiedigli di aumentare la tua “poca fede”, di darti così la serenità nell’affrontare le difficoltà della vita, di lavorare sempre per Lui e di vivere con semplicità, nella gioia e nella fiducia in Lui e nel suo amore di Padre.
Don Mario    
 

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 07 Giugno 2010 17:29 )