Cerca
Appuntamenti
Non ci sono eventi al momento.
Newsletter
Informatore parrocchiale
Novità
La voce del Parroco
Oratorio


Ricevi HTML?
Registrazione effettuata con successo

Home Page | Adorazioni | Come il Piave?

Come il Piave?

 

IV Pasqua Amb. A3

COME IL PIAVE?

Untitled5_4.jpg 

Anche oggi abbiamo ascoltato la voce del Buon Pastore che ci ha chiamati e come pecorelle siamo qui perché ci fidiamo di Lui, perché sappiamo che Lui ci conosce per nome, ci ama e ci chiama.

Oggi in particolare, ci vuole far partecipi di una sua preoccupazione, vuol condividere con noi un suo desiderio: quello di poter essere vicino a tutte le pecore che sono disperse e che hanno bisogno di qualcuno che le guidi, in particolare a tutti i ragazzi, i giovani e gli adulti che ancora non lo conoscono!

Innanzitutto, c’è tanto bisogno di sacerdoti che come il Buon Pastore raccolgano il gregge! Come sarebbe bello per esempio che nella nostra parrocchia ci fosse ancora un prete solo per l’oratorio ma purtroppo non è possibile perché ci sono nella nostra diocesi persino numerose parrocchie senza il parroco.

Perché succede questo? Perché ormai ci sono pochi sacerdoti.

Noi sappiamo però che il Signore non smette di chiamare tanti giovani e tanti ragazzi eppure sono sempre meno quelli che hanno il coraggio di rispondere di sì al Signore.

La Parola di Dio di ieri ci ricordava che già nella prima comunità di Gerusalemme gli Apostoli non riuscivano a venire incontro a tutte le esigenze dei discepoli e così, intercettando il mormorio, vengono chiamati alcuni laici generosi e disponibili ad assumersi la responsabilità di mettersi al servizio dei fratelli per portare la carità e assistere i bisognosi.

Anche oggi c’è bisogno non solo di sacerdoti ma anche di tanti altri, uomini e donne che si mettano generosamente al servizio dei fratelli che portino un po’ il peso del Pastore e non siano invece di peso a tutta la comunità con le loro sterili critiche e mormorazioni.  

Per fortuna nella chiesa non ci sono solo quelli che mormorano, dividono e distruggono, ma tanti invece che con il loro impegno fanno crescere il regno di Dio e il gregge: questi sono coloro che capiscono le difficoltà e responsabilmente si prendono a cuore i problemi e le situazioni difficili. Pensiamo ai molti diaconi anche sposati che svolgono il loro ministero, ai numerosi catechisti, educatori, animatori, a tutte quelle persone che aiutano ogni giorno in parrocchia, mettendosi gratuitamente al servizio dei più poveri, dei bisognosi e della comunità ma c’è ancora tanto bisogno…. c’è bisogno anche di te ma soprattutto di sacerdoti perché se non c’è qualcuno che dia la vita e si dedichi totalmente alla comunità, questa non si regge; se non c’è chi si mette al servizio dei fratelli e rende presente e visibile il Signore Gesù che perdona, che celebra l’Eucarestia, che guida con la Sua Parola, non può esistere una Chiesa.

Oggi in maniera particolare dobbiamo pregare perché il Signore ci renda sempre più disponibili ad ascoltare la sua voce e rispondere generosamente alla sua chiamata.

Ricordiamo anche le suore, i religiosi e i missionari che, con il dono della vita, rendono presente e visibile l’amore del Buon Pastore. Mettiamo anche di fronte a Lui i nostri ragazzi e affidiamogli i fidanzati che si stanno preparando alla celebrazione del Matrimonio.

Stringiamoci attorno al Buon Pastore e partecipiamo alla sua preoccupazione, al suo desiderio di essere vicino a tutti. E …. intanto facciamoci un esame di coscienza: sei forse anche tu qualche volta più simile al Piave che a Gesù?  

                                                                                                            Don Mario 

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 08 Maggio 2017 11:00 )