Cerca
Appuntamenti
Non ci sono eventi al momento.
Newsletter
Informatore parrocchiale
Novità
La voce del Parroco
Oratorio


Ricevi HTML?
Registrazione effettuata con successo

Home Page | Teatro e Cultura | Suffragette

Suffragette

 TidiBì

Cineforum

Nel percorso di approfondimento

Sul ruolo delle donne

Mercoledì 8 Marzo ore 21.00

Sala Padovese

Suffragette

Untitled11.jpg

 

SUFFRAGETTE Le donne che hanno cambiato il mondo.

Un film di Sarah Gavron.Drammatico, Ratings: Kids+13,durata 106.USA 2015 uscita giovedì 3 marzo 2016.MYMONETRO Suffragette  

Film d'apertura dello scorso Torino Film Festival, Suffragette è la celebrazione della lotta delle donne per l'uguaglianza morale e salariale. Nel cast, insieme a una Carey Mulligan sensibile e ardente,  Meryl Streep

Sintesi rivisitata recensione Marzia Gandolfi su Mymovies

.Londra, 1912. Maud Watts è una giovane donna occupata nella lavanderia industriale di Mr. Taylor, un uomo senza scrupoli che abusa quotidianamente delle sue operaie. Alcune di loro combattono da anni a fianco di Emmeline Pankhurst, fondatrice carismatica e ricercata della Women's Social and Political Union. Solidali e militanti, le Suffragette combattono per i loro diritti e per il loro diritto al voto.

Ignorate dai giornali, che temono gli strali della censura governativa, e dai politici, che le ritengono instabili e inette fuori dai confini concessi, decidono unite di passare alle maniere forti. Pietre contro le vetrine, bombe in edifici rappresentativi (ma vuoti), scioperi della fame, tutto è lecito per avanzare la causa. Mite e appartata, Maud diventa presto una militante appassionata e decisa a riscattare una vita che la costringe alle dipendenze degli uomini. Arrestata più volte, perde il lavoro e viene 'ripudiata' dal marito che la caccia di casa e fa adottare a una famiglia borghese il loro bambino. Rimasta sola trova ragione e forza nella lotta politica.

Sarah Gavron rivela quello che le suffragette furono davvero, un piccolo esercito armato di operaie. Questa secondo la regista inglese è la vera storia delle suffragette, quella che la stampa dell'epoca si guardò bene dal raccontare, quella che ancora ci si guarda bene dal raccontare nelle scuole. Abi Morgan sfoglia negli archivi, nelle lettere, nei diari intimi e mai pubblicati di numerose donne che come la protagonista presero parte alla causa sacrificando la loro vita privata o perdendo la propria vita come Emily Davison sotto il cavallo di re Giorgio V per guadagnare l'attenzione dei media. E’ Meryl Streep a incarnare Emmeline Pankhurst in una breve, ma vigorosa apparizione donna straordinaria dentro una causa straordinaria. Le suffragette, alcune morte sotto i colpi della polizia, arrestate, alimentate con forza a causa dello sciopero della fame, dopo quarant'anni di campagne pacifiche, ottengono soltanto promesse infrante, abbandonano la compostezza indulgente e decidono per la disubbidienza civile, senza esitare a ricorrere ad azioni radicali. Ma sono donne e non lo fanno con leggerezza, diversamente dai terroristi che uccidono innocenti, colpiranno soltanto sedi vuote, per attirare l'attenzione sul movimento

Questa violenza è valsa la pena? A riguardo gli storici hanno discordi opinioni. Quello che è certo per la Gravon è il prezzo pagato dalle donne dentro una società reazionaria e chiude sul funerale di Emily Davison. Le date di conseguimento del voto, raggiunto dalle donne britanniche nel 1918 dalle italiane ventisei anni dopo. In Arabia Saudita il diritto al voto è stato concesso a partire dal 2015!.

 

I partecipanti possono inviare commenti tramite mail a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per il sito www.trinita.tv.it. Cliccando su “teatro cultura” e sul film si potrà leggere la scheda/film, la biografia del regista e gli eventuali  commenti di approfondimento che perverranno al Forum

 


Sarah Gravon (20 aprile 1970) Figlia dell'editore e filantropo Robert Gavron e di Nicky Gavron politica laburista, vice sindaco di Londra dal 2000 al 2008. Sarah studia alla University of York laureandosi nel 1992  in letteratura inglese. Ha in seguito ottenuto un Master in cinema e televisione all'Edinburgh College of Art, ha frequentato la National Film and Television School a Londra e ha lavorato per la BBC. Ha diretto molti documentari televisivi, premiati in diversi festival internazionali. Ha esordito nel lungometraggio con il film per la BBC This Little Life (2003), vincitore di un TV BAFTA come Miglior regista esordiente, del riconoscimento della Royal Television Society e del premio Women in Film and TV come Miglior esordiente. Nel 2015 ha diretto  per il cinema  Suffragette

Ultimo aggiornamento ( Domenica 05 Marzo 2017 18:13 )